HOME

Associazione Scientifica
"Incontri al Fatebenefratelli"

Dipartimento di Medicina
 U.O.C. di Medicina Interna
 Direttore: Dott. Francesco Sgambato

Approdano all’Università di Milano le teorie elaborate
nel corso degli “Incontri al Fatebenefratelli” di Benevento.

 

Il Dr. Sgambato Francesco, Direttore del Dipartimento di Medicina Interna dell’ Ospedale di Benevento, è stato invitato, dal Professore L. Gattinoni, a tenere una lezione presso il Policlinico di Milano, durante il Congresso Scientifico avente per tema: “Emogasanalisi ed Equilibrio Elettrolitico nei pazienti critici” organizzato dall’Istituto di Anestesia e Rianimazione dell’Università degli Studi di Milano, di cui Gattinoni è il Direttore.

Il Dr. Sgambato ha presentato la sua Relazione dal titolo “L’emogasanalisi ….. senza i logaritmi”, che nell’ambito del tema in questione rappresenta una vera e propria rivoluzione culturale.

Questo nuovo modo di avvicinarsi all’argomento ha semplificato di molto l’approccio a tale importante capitolo della Medicina, che è stato ritenuto finora sempre ostico, e che, per decenni, ha rappresentato un vero e proprio ostacolo alla comprensione di patologie gravi, capaci di mettere in pericolo la vita dei pazienti in situazioni critiche (quali per esempio le insufficienze respiratorie, le insufficienze renali, lo shock, i gravi squilibri acido-base, idro-elettrolitici, osmolari, etc..)..

Notoriamente tale argomento viene studiato da oltre un secolo con una formula chimica che è complessa, di difficile interpretazione e motivo della frequente resa dei Medici nel tentativo di acquisirla nel proprio bagaglio culturale (la famigerata Equazione di Henderson – Hasselbalch, impostata con i logaritmi).

Il Dr Sgambato, nell’ambito dei Seminari di Medicina Interna da lui organizzati a Benevento e dedicati al tema dell’Equilibrio acido-base ed idro-elettrolitico, ha elaborato, con i suoi collaboratori, un modello originale di studio che non prevede più l’utilizzo dei logaritmi e si rifà alla molto più semplice Equazione di Henderson, altrettanto valida e molto più semplice nell’apprendimento e nell’utilizzo.

Questa diversa impostazione, utilissima per i Medici nella pratica clinica, è stata gradualmente accettata dagli Specialisti del settore, che così hanno cominciato ad invitarlo nelle loro sedi professionali, per diffonderne la conoscenza.

In questi ultimi anni le sue teorie, elaborate al Fatebenefratelli di Benevento sotto l’impulso del sempre compianto Professor Vulterini, sono state presentate in numerosi Congressi Nazionali ed in varie sedi ospedaliere ed universitarie.

L’ultimo invito presso l’Università di Milano rappresenta una vera e propria consacrazione ed accettazione del metodo, in un ambiente scientifico di altissimo livello, considerato che il Professor Gattinoni rappresenta uno dei più grandi esperti al mondo in ambito di insufficienza respiratoria, ove ha portato contributi che hanno cambiato il trattamento di questa patologia modificando concretamente la sorte di tantissimi pazienti gravi in condizioni molto critiche.

Il Dr Sgambato, nel corso del Congresso, ha avuto a disposizione un’ora per esporre le sue tesi dinanzi ad un uditorio di specialisti qualificati esperti  del settore, che in discussione hanno mostrato apprezzamento ed accettazione del nuovo metodo proposto.

Ad ulteriore conferma egli è stato successivamente invitato a  tenere la stessa Relazione al Congresso Nazionale degli Anestesisti Rianimatori ove l’argomento è stato accolto con analogo favorevole consenso.

 

Consapevole di insegnare un’arte aspra, Murri ricordava agli studenti che “… c’è non poca gente che arricchisce senza lauree, mentre voi, che siete qui a studiare per parecchi anni, potete esser sicuri che troverete più critiche che denari

HOME

Associazione Scientifica
"Incontri al Fatebenefratelli"

Dipartimento di Medicina
 U.O.C. di Medicina Interna
 Direttore: Dott. Francesco Sgambato

Approdano all’Università di Milano le teorie elaborate
nel corso degli “Incontri al Fatebenefratelli” di Benevento.

 

Il Dr. Sgambato Francesco, Direttore del Dipartimento di Medicina Interna dell’ Ospedale di Benevento, è stato invitato, dal Professore L. Gattinoni, a tenere una lezione presso il Policlinico di Milano, durante il Congresso Scientifico avente per tema: “Emogasanalisi ed Equilibrio Elettrolitico nei pazienti critici” organizzato dall’Istituto di Anestesia e Rianimazione dell’Università degli Studi di Milano, di cui Gattinoni è il Direttore.

Il Dr. Sgambato ha presentato la sua Relazione dal titolo “L’emogasanalisi ….. senza i logaritmi”, che nell’ambito del tema in questione rappresenta una vera e propria rivoluzione culturale.

Questo nuovo modo di avvicinarsi all’argomento ha semplificato di molto l’approccio a tale importante capitolo della Medicina, che è stato ritenuto finora sempre ostico, e che, per decenni, ha rappresentato un vero e proprio ostacolo alla comprensione di patologie gravi, capaci di mettere in pericolo la vita dei pazienti in situazioni critiche (quali per esempio le insufficienze respiratorie, le insufficienze renali, lo shock, i gravi squilibri acido-base, idro-elettrolitici, osmolari, etc..)..

Notoriamente tale argomento viene studiato da oltre un secolo con una formula chimica che è complessa, di difficile interpretazione e motivo della frequente resa dei Medici nel tentativo di acquisirla nel proprio bagaglio culturale (la famigerata Equazione di Henderson – Hasselbalch, impostata con i logaritmi).

Il Dr Sgambato, nell’ambito dei Seminari di Medicina Interna da lui organizzati a Benevento e dedicati al tema dell’Equilibrio acido-base ed idro-elettrolitico, ha elaborato, con i suoi collaboratori, un modello originale di studio che non prevede più l’utilizzo dei logaritmi e si rifà alla molto più semplice Equazione di Henderson, altrettanto valida e molto più semplice nell’apprendimento e nell’utilizzo.

Questa diversa impostazione, utilissima per i Medici nella pratica clinica, è stata gradualmente accettata dagli Specialisti del settore, che così hanno cominciato ad invitarlo nelle loro sedi professionali, per diffonderne la conoscenza.

In questi ultimi anni le sue teorie, elaborate al Fatebenefratelli di Benevento sotto l’impulso del sempre compianto Professor Vulterini, sono state presentate in numerosi Congressi Nazionali ed in varie sedi ospedaliere ed universitarie.

L’ultimo invito presso l’Università di Milano rappresenta una vera e propria consacrazione ed accettazione del metodo, in un ambiente scientifico di altissimo livello, considerato che il Professor Gattinoni rappresenta uno dei più grandi esperti al mondo in ambito di insufficienza respiratoria, ove ha portato contributi che hanno cambiato il trattamento di questa patologia modificando concretamente la sorte di tantissimi pazienti gravi in condizioni molto critiche.

Il Dr Sgambato, nel corso del Congresso, ha avuto a disposizione un’ora per esporre le sue tesi dinanzi ad un uditorio di specialisti qualificati esperti  del settore, che in discussione hanno mostrato apprezzamento ed accettazione del nuovo metodo proposto.

Ad ulteriore conferma egli è stato successivamente invitato a  tenere la stessa Relazione al Congresso Nazionale degli Anestesisti Rianimatori ove l’argomento è stato accolto con analogo favorevole consenso.

 

Consapevole di insegnare un’arte aspra, Murri ricordava agli studenti che “… c’è non poca gente che arricchisce senza lauree, mentre voi, che siete qui a studiare per parecchi anni, potete esser sicuri che troverete più critiche che denari

HOME

Associazione Scientifica
"Incontri al Fatebenefratelli"

Dipartimento di Medicina
 U.O.C. di Medicina Interna
 Direttore: Dott. Francesco Sgambato

Approdano all’Università di Milano le teorie elaborate
nel corso degli “Incontri al Fatebenefratelli” di Benevento.

 

Il Dr. Sgambato Francesco, Direttore del Dipartimento di Medicina Interna dell’ Ospedale di Benevento, è stato invitato, dal Professore L. Gattinoni, a tenere una lezione presso il Policlinico di Milano, durante il Congresso Scientifico avente per tema: “Emogasanalisi ed Equilibrio Elettrolitico nei pazienti critici” organizzato dall’Istituto di Anestesia e Rianimazione dell’Università degli Studi di Milano, di cui Gattinoni è il Direttore.

Il Dr. Sgambato ha presentato la sua Relazione dal titolo “L’emogasanalisi ….. senza i logaritmi”, che nell’ambito del tema in questione rappresenta una vera e propria rivoluzione culturale.

Questo nuovo modo di avvicinarsi all’argomento ha semplificato di molto l’approccio a tale importante capitolo della Medicina, che è stato ritenuto finora sempre ostico, e che, per decenni, ha rappresentato un vero e proprio ostacolo alla comprensione di patologie gravi, capaci di mettere in pericolo la vita dei pazienti in situazioni critiche (quali per esempio le insufficienze respiratorie, le insufficienze renali, lo shock, i gravi squilibri acido-base, idro-elettrolitici, osmolari, etc..)..

Notoriamente tale argomento viene studiato da oltre un secolo con una formula chimica che è complessa, di difficile interpretazione e motivo della frequente resa dei Medici nel tentativo di acquisirla nel proprio bagaglio culturale (la famigerata Equazione di Henderson – Hasselbalch, impostata con i logaritmi).

Il Dr Sgambato, nell’ambito dei Seminari di Medicina Interna da lui organizzati a Benevento e dedicati al tema dell’Equilibrio acido-base ed idro-elettrolitico, ha elaborato, con i suoi collaboratori, un modello originale di studio che non prevede più l’utilizzo dei logaritmi e si rifà alla molto più semplice Equazione di Henderson, altrettanto valida e molto più semplice nell’apprendimento e nell’utilizzo.

Questa diversa impostazione, utilissima per i Medici nella pratica clinica, è stata gradualmente accettata dagli Specialisti del settore, che così hanno cominciato ad invitarlo nelle loro sedi professionali, per diffonderne la conoscenza.

In questi ultimi anni le sue teorie, elaborate al Fatebenefratelli di Benevento sotto l’impulso del sempre compianto Professor Vulterini, sono state presentate in numerosi Congressi Nazionali ed in varie sedi ospedaliere ed universitarie.

L’ultimo invito presso l’Università di Milano rappresenta una vera e propria consacrazione ed accettazione del metodo, in un ambiente scientifico di altissimo livello, considerato che il Professor Gattinoni rappresenta uno dei più grandi esperti al mondo in ambito di insufficienza respiratoria, ove ha portato contributi che hanno cambiato il trattamento di questa patologia modificando concretamente la sorte di tantissimi pazienti gravi in condizioni molto critiche.

Il Dr Sgambato, nel corso del Congresso, ha avuto a disposizione un’ora per esporre le sue tesi dinanzi ad un uditorio di specialisti qualificati esperti  del settore, che in discussione hanno mostrato apprezzamento ed accettazione del nuovo metodo proposto.

Ad ulteriore conferma egli è stato successivamente invitato a  tenere la stessa Relazione al Congresso Nazionale degli Anestesisti Rianimatori ove l’argomento è stato accolto con analogo favorevole consenso.

 

Consapevole di insegnare un’arte aspra, Murri ricordava agli studenti che “… c’è non poca gente che arricchisce senza lauree, mentre voi, che siete qui a studiare per parecchi anni, potete esser sicuri che troverete più critiche che denari

HOME

Associazione Scientifica
"Incontri al Fatebenefratelli"

Dipartimento di Medicina
 U.O.C. di Medicina Interna
 Direttore: Dott. Francesco Sgambato

Approdano all’Università di Milano le teorie elaborate
nel corso degli “Incontri al Fatebenefratelli” di Benevento.

 

Il Dr. Sgambato Francesco, Direttore del Dipartimento di Medicina Interna dell’ Ospedale di Benevento, è stato invitato, dal Professore L. Gattinoni, a tenere una lezione presso il Policlinico di Milano, durante il Congresso Scientifico avente per tema: “Emogasanalisi ed Equilibrio Elettrolitico nei pazienti critici” organizzato dall’Istituto di Anestesia e Rianimazione dell’Università degli Studi di Milano, di cui Gattinoni è il Direttore.

Il Dr. Sgambato ha presentato la sua Relazione dal titolo “L’emogasanalisi ….. senza i logaritmi”, che nell’ambito del tema in questione rappresenta una vera e propria rivoluzione culturale.

Questo nuovo modo di avvicinarsi all’argomento ha semplificato di molto l’approccio a tale importante capitolo della Medicina, che è stato ritenuto finora sempre ostico, e che, per decenni, ha rappresentato un vero e proprio ostacolo alla comprensione di patologie gravi, capaci di mettere in pericolo la vita dei pazienti in situazioni critiche (quali per esempio le insufficienze respiratorie, le insufficienze renali, lo shock, i gravi squilibri acido-base, idro-elettrolitici, osmolari, etc..)..

Notoriamente tale argomento viene studiato da oltre un secolo con una formula chimica che è complessa, di difficile interpretazione e motivo della frequente resa dei Medici nel tentativo di acquisirla nel proprio bagaglio culturale (la famigerata Equazione di Henderson – Hasselbalch, impostata con i logaritmi).

Il Dr Sgambato, nell’ambito dei Seminari di Medicina Interna da lui organizzati a Benevento e dedicati al tema dell’Equilibrio acido-base ed idro-elettrolitico, ha elaborato, con i suoi collaboratori, un modello originale di studio che non prevede più l’utilizzo dei logaritmi e si rifà alla molto più semplice Equazione di Henderson, altrettanto valida e molto più semplice nell’apprendimento e nell’utilizzo.

Questa diversa impostazione, utilissima per i Medici nella pratica clinica, è stata gradualmente accettata dagli Specialisti del settore, che così hanno cominciato ad invitarlo nelle loro sedi professionali, per diffonderne la conoscenza.

In questi ultimi anni le sue teorie, elaborate al Fatebenefratelli di Benevento sotto l’impulso del sempre compianto Professor Vulterini, sono state presentate in numerosi Congressi Nazionali ed in varie sedi ospedaliere ed universitarie.

L’ultimo invito presso l’Università di Milano rappresenta una vera e propria consacrazione ed accettazione del metodo, in un ambiente scientifico di altissimo livello, considerato che il Professor Gattinoni rappresenta uno dei più grandi esperti al mondo in ambito di insufficienza respiratoria, ove ha portato contributi che hanno cambiato il trattamento di questa patologia modificando concretamente la sorte di tantissimi pazienti gravi in condizioni molto critiche.

Il Dr Sgambato, nel corso del Congresso, ha avuto a disposizione un’ora per esporre le sue tesi dinanzi ad un uditorio di specialisti qualificati esperti  del settore, che in discussione hanno mostrato apprezzamento ed accettazione del nuovo metodo proposto.

Ad ulteriore conferma egli è stato successivamente invitato a  tenere la stessa Relazione al Congresso Nazionale degli Anestesisti Rianimatori ove l’argomento è stato accolto con analogo favorevole consenso.

 

Consapevole di insegnare un’arte aspra, Murri ricordava agli studenti che “… c’è non poca gente che arricchisce senza lauree, mentre voi, che siete qui a studiare per parecchi anni, potete esser sicuri che troverete più critiche che denari

HOME

Associazione Scientifica
"Incontri al Fatebenefratelli"

Dipartimento di Medicina
 U.O.C. di Medicina Interna
 Direttore: Dott. Francesco Sgambato

Approdano all’Università di Milano le teorie elaborate
nel corso degli “Incontri al Fatebenefratelli” di Benevento.

 

Il Dr. Sgambato Francesco, Direttore del Dipartimento di Medicina Interna dell’ Ospedale di Benevento, è stato invitato, dal Professore L. Gattinoni, a tenere una lezione presso il Policlinico di Milano, durante il Congresso Scientifico avente per tema: “Emogasanalisi ed Equilibrio Elettrolitico nei pazienti critici” organizzato dall’Istituto di Anestesia e Rianimazione dell’Università degli Studi di Milano, di cui Gattinoni è il Direttore.

Il Dr. Sgambato ha presentato la sua Relazione dal titolo “L’emogasanalisi ….. senza i logaritmi”, che nell’ambito del tema in questione rappresenta una vera e propria rivoluzione culturale.

Questo nuovo modo di avvicinarsi all’argomento ha semplificato di molto l’approccio a tale importante capitolo della Medicina, che è stato ritenuto finora sempre ostico, e che, per decenni, ha rappresentato un vero e proprio ostacolo alla comprensione di patologie gravi, capaci di mettere in pericolo la vita dei pazienti in situazioni critiche (quali per esempio le insufficienze respiratorie, le insufficienze renali, lo shock, i gravi squilibri acido-base, idro-elettrolitici, osmolari, etc..)..

Notoriamente tale argomento viene studiato da oltre un secolo con una formula chimica che è complessa, di difficile interpretazione e motivo della frequente resa dei Medici nel tentativo di acquisirla nel proprio bagaglio culturale (la famigerata Equazione di Henderson – Hasselbalch, impostata con i logaritmi).

Il Dr Sgambato, nell’ambito dei Seminari di Medicina Interna da lui organizzati a Benevento e dedicati al tema dell’Equilibrio acido-base ed idro-elettrolitico, ha elaborato, con i suoi collaboratori, un modello originale di studio che non prevede più l’utilizzo dei logaritmi e si rifà alla molto più semplice Equazione di Henderson, altrettanto valida e molto più semplice nell’apprendimento e nell’utilizzo.

Questa diversa impostazione, utilissima per i Medici nella pratica clinica, è stata gradualmente accettata dagli Specialisti del settore, che così hanno cominciato ad invitarlo nelle loro sedi professionali, per diffonderne la conoscenza.

In questi ultimi anni le sue teorie, elaborate al Fatebenefratelli di Benevento sotto l’impulso del sempre compianto Professor Vulterini, sono state presentate in numerosi Congressi Nazionali ed in varie sedi ospedaliere ed universitarie.

L’ultimo invito presso l’Università di Milano rappresenta una vera e propria consacrazione ed accettazione del metodo, in un ambiente scientifico di altissimo livello, considerato che il Professor Gattinoni rappresenta uno dei più grandi esperti al mondo in ambito di insufficienza respiratoria, ove ha portato contributi che hanno cambiato il trattamento di questa patologia modificando concretamente la sorte di tantissimi pazienti gravi in condizioni molto critiche.

Il Dr Sgambato, nel corso del Congresso, ha avuto a disposizione un’ora per esporre le sue tesi dinanzi ad un uditorio di specialisti qualificati esperti  del settore, che in discussione hanno mostrato apprezzamento ed accettazione del nuovo metodo proposto.

Ad ulteriore conferma egli è stato successivamente invitato a  tenere la stessa Relazione al Congresso Nazionale degli Anestesisti Rianimatori ove l’argomento è stato accolto con analogo favorevole consenso.

 

Consapevole di insegnare un’arte aspra, Murri ricordava agli studenti che “… c’è non poca gente che arricchisce senza lauree, mentre voi, che siete qui a studiare per parecchi anni, potete esser sicuri che troverete più critiche che denari

HOME

Associazione Scientifica
"Incontri al Fatebenefratelli"

Dipartimento di Medicina
 U.O.C. di Medicina Interna
 Direttore: Dott. Francesco Sgambato

Approdano all’Università di Milano le teorie elaborate
nel corso degli “Incontri al Fatebenefratelli” di Benevento.

 

Il Dr. Sgambato Francesco, Direttore del Dipartimento di Medicina Interna dell’ Ospedale di Benevento, è stato invitato, dal Professore L. Gattinoni, a tenere una lezione presso il Policlinico di Milano, durante il Congresso Scientifico avente per tema: “Emogasanalisi ed Equilibrio Elettrolitico nei pazienti critici” organizzato dall’Istituto di Anestesia e Rianimazione dell’Università degli Studi di Milano, di cui Gattinoni è il Direttore.

Il Dr. Sgambato ha presentato la sua Relazione dal titolo “L’emogasanalisi ….. senza i logaritmi”, che nell’ambito del tema in questione rappresenta una vera e propria rivoluzione culturale.

Questo nuovo modo di avvicinarsi all’argomento ha semplificato di molto l’approccio a tale importante capitolo della Medicina, che è stato ritenuto finora sempre ostico, e che, per decenni, ha rappresentato un vero e proprio ostacolo alla comprensione di patologie gravi, capaci di mettere in pericolo la vita dei pazienti in situazioni critiche (quali per esempio le insufficienze respiratorie, le insufficienze renali, lo shock, i gravi squilibri acido-base, idro-elettrolitici, osmolari, etc..)..

Notoriamente tale argomento viene studiato da oltre un secolo con una formula chimica che è complessa, di difficile interpretazione e motivo della frequente resa dei Medici nel tentativo di acquisirla nel proprio bagaglio culturale (la famigerata Equazione di Henderson – Hasselbalch, impostata con i logaritmi).

Il Dr Sgambato, nell’ambito dei Seminari di Medicina Interna da lui organizzati a Benevento e dedicati al tema dell’Equilibrio acido-base ed idro-elettrolitico, ha elaborato, con i suoi collaboratori, un modello originale di studio che non prevede più l’utilizzo dei logaritmi e si rifà alla molto più semplice Equazione di Henderson, altrettanto valida e molto più semplice nell’apprendimento e nell’utilizzo.

Questa diversa impostazione, utilissima per i Medici nella pratica clinica, è stata gradualmente accettata dagli Specialisti del settore, che così hanno cominciato ad invitarlo nelle loro sedi professionali, per diffonderne la conoscenza.

In questi ultimi anni le sue teorie, elaborate al Fatebenefratelli di Benevento sotto l’impulso del sempre compianto Professor Vulterini, sono state presentate in numerosi Congressi Nazionali ed in varie sedi ospedaliere ed universitarie.

L’ultimo invito presso l’Università di Milano rappresenta una vera e propria consacrazione ed accettazione del metodo, in un ambiente scientifico di altissimo livello, considerato che il Professor Gattinoni rappresenta uno dei più grandi esperti al mondo in ambito di insufficienza respiratoria, ove ha portato contributi che hanno cambiato il trattamento di questa patologia modificando concretamente la sorte di tantissimi pazienti gravi in condizioni molto critiche.

Il Dr Sgambato, nel corso del Congresso, ha avuto a disposizione un’ora per esporre le sue tesi dinanzi ad un uditorio di specialisti qualificati esperti  del settore, che in discussione hanno mostrato apprezzamento ed accettazione del nuovo metodo proposto.

Ad ulteriore conferma egli è stato successivamente invitato a  tenere la stessa Relazione al Congresso Nazionale degli Anestesisti Rianimatori ove l’argomento è stato accolto con analogo favorevole consenso.

 

Consapevole di insegnare un’arte aspra, Murri ricordava agli studenti che “… c’è non poca gente che arricchisce senza lauree, mentre voi, che siete qui a studiare per parecchi anni, potete esser sicuri che troverete più critiche che denari

HOME

Associazione Scientifica
"Incontri al Fatebenefratelli"

Dipartimento di Medicina
 U.O.C. di Medicina Interna
 Direttore: Dott. Francesco Sgambato

Approdano all’Università di Milano le teorie elaborate
nel corso degli “Incontri al Fatebenefratelli” di Benevento.

 

Il Dr. Sgambato Francesco, Direttore del Dipartimento di Medicina Interna dell’ Ospedale di Benevento, è stato invitato, dal Professore L. Gattinoni, a tenere una lezione presso il Policlinico di Milano, durante il Congresso Scientifico avente per tema: “Emogasanalisi ed Equilibrio Elettrolitico nei pazienti critici” organizzato dall’Istituto di Anestesia e Rianimazione dell’Università degli Studi di Milano, di cui Gattinoni è il Direttore.

Il Dr. Sgambato ha presentato la sua Relazione dal titolo “L’emogasanalisi ….. senza i logaritmi”, che nell’ambito del tema in questione rappresenta una vera e propria rivoluzione culturale.

Questo nuovo modo di avvicinarsi all’argomento ha semplificato di molto l’approccio a tale importante capitolo della Medicina, che è stato ritenuto finora sempre ostico, e che, per decenni, ha rappresentato un vero e proprio ostacolo alla comprensione di patologie gravi, capaci di mettere in pericolo la vita dei pazienti in situazioni critiche (quali per esempio le insufficienze respiratorie, le insufficienze renali, lo shock, i gravi squilibri acido-base, idro-elettrolitici, osmolari, etc..)..

Notoriamente tale argomento viene studiato da oltre un secolo con una formula chimica che è complessa, di difficile interpretazione e motivo della frequente resa dei Medici nel tentativo di acquisirla nel proprio bagaglio culturale (la famigerata Equazione di Henderson – Hasselbalch, impostata con i logaritmi).

Il Dr Sgambato, nell’ambito dei Seminari di Medicina Interna da lui organizzati a Benevento e dedicati al tema dell’Equilibrio acido-base ed idro-elettrolitico, ha elaborato, con i suoi collaboratori, un modello originale di studio che non prevede più l’utilizzo dei logaritmi e si rifà alla molto più semplice Equazione di Henderson, altrettanto valida e molto più semplice nell’apprendimento e nell’utilizzo.

Questa diversa impostazione, utilissima per i Medici nella pratica clinica, è stata gradualmente accettata dagli Specialisti del settore, che così hanno cominciato ad invitarlo nelle loro sedi professionali, per diffonderne la conoscenza.

In questi ultimi anni le sue teorie, elaborate al Fatebenefratelli di Benevento sotto l’impulso del sempre compianto Professor Vulterini, sono state presentate in numerosi Congressi Nazionali ed in varie sedi ospedaliere ed universitarie.

L’ultimo invito presso l’Università di Milano rappresenta una vera e propria consacrazione ed accettazione del metodo, in un ambiente scientifico di altissimo livello, considerato che il Professor Gattinoni rappresenta uno dei più grandi esperti al mondo in ambito di insufficienza respiratoria, ove ha portato contributi che hanno cambiato il trattamento di questa patologia modificando concretamente la sorte di tantissimi pazienti gravi in condizioni molto critiche.

Il Dr Sgambato, nel corso del Congresso, ha avuto a disposizione un’ora per esporre le sue tesi dinanzi ad un uditorio di specialisti qualificati esperti  del settore, che in discussione hanno mostrato apprezzamento ed accettazione del nuovo metodo proposto.

Ad ulteriore conferma egli è stato successivamente invitato a  tenere la stessa Relazione al Congresso Nazionale degli Anestesisti Rianimatori ove l’argomento è stato accolto con analogo favorevole consenso.

 

Consapevole di insegnare un’arte aspra, Murri ricordava agli studenti che “… c’è non poca gente che arricchisce senza lauree, mentre voi, che siete qui a studiare per parecchi anni, potete esser sicuri che troverete più critiche che denari

HOME

Associazione Scientifica
"Incontri al Fatebenefratelli"

Dipartimento di Medicina
 U.O.C. di Medicina Interna
 Direttore: Dott. Francesco Sgambato

Approdano all’Università di Milano le teorie elaborate
nel corso degli “Incontri al Fatebenefratelli” di Benevento.

 

Il Dr. Sgambato Francesco, Direttore del Dipartimento di Medicina Interna dell’ Ospedale di Benevento, è stato invitato, dal Professore L. Gattinoni, a tenere una lezione presso il Policlinico di Milano, durante il Congresso Scientifico avente per tema: “Emogasanalisi ed Equilibrio Elettrolitico nei pazienti critici” organizzato dall’Istituto di Anestesia e Rianimazione dell’Università degli Studi di Milano, di cui Gattinoni è il Direttore.

Il Dr. Sgambato ha presentato la sua Relazione dal titolo “L’emogasanalisi ….. senza i logaritmi”, che nell’ambito del tema in questione rappresenta una vera e propria rivoluzione culturale.

Questo nuovo modo di avvicinarsi all’argomento ha semplificato di molto l’approccio a tale importante capitolo della Medicina, che è stato ritenuto finora sempre ostico, e che, per decenni, ha rappresentato un vero e proprio ostacolo alla comprensione di patologie gravi, capaci di mettere in pericolo la vita dei pazienti in situazioni critiche (quali per esempio le insufficienze respiratorie, le insufficienze renali, lo shock, i gravi squilibri acido-base, idro-elettrolitici, osmolari, etc..)..

Notoriamente tale argomento viene studiato da oltre un secolo con una formula chimica che è complessa, di difficile interpretazione e motivo della frequente resa dei Medici nel tentativo di acquisirla nel proprio bagaglio culturale (la famigerata Equazione di Henderson – Hasselbalch, impostata con i logaritmi).

Il Dr Sgambato, nell’ambito dei Seminari di Medicina Interna da lui organizzati a Benevento e dedicati al tema dell’Equilibrio acido-base ed idro-elettrolitico, ha elaborato, con i suoi collaboratori, un modello originale di studio che non prevede più l’utilizzo dei logaritmi e si rifà alla molto più semplice Equazione di Henderson, altrettanto valida e molto più semplice nell’apprendimento e nell’utilizzo.

Questa diversa impostazione, utilissima per i Medici nella pratica clinica, è stata gradualmente accettata dagli Specialisti del settore, che così hanno cominciato ad invitarlo nelle loro sedi professionali, per diffonderne la conoscenza.

In questi ultimi anni le sue teorie, elaborate al Fatebenefratelli di Benevento sotto l’impulso del sempre compianto Professor Vulterini, sono state presentate in numerosi Congressi Nazionali ed in varie sedi ospedaliere ed universitarie.

L’ultimo invito presso l’Università di Milano rappresenta una vera e propria consacrazione ed accettazione del metodo, in un ambiente scientifico di altissimo livello, considerato che il Professor Gattinoni rappresenta uno dei più grandi esperti al mondo in ambito di insufficienza respiratoria, ove ha portato contributi che hanno cambiato il trattamento di questa patologia modificando concretamente la sorte di tantissimi pazienti gravi in condizioni molto critiche.

Il Dr Sgambato, nel corso del Congresso, ha avuto a disposizione un’ora per esporre le sue tesi dinanzi ad un uditorio di specialisti qualificati esperti  del settore, che in discussione hanno mostrato apprezzamento ed accettazione del nuovo metodo proposto.

Ad ulteriore conferma egli è stato successivamente invitato a  tenere la stessa Relazione al Congresso Nazionale degli Anestesisti Rianimatori ove l’argomento è stato accolto con analogo favorevole consenso.

 

Consapevole di insegnare un’arte aspra, Murri ricordava agli studenti che “… c’è non poca gente che arricchisce senza lauree, mentre voi, che siete qui a studiare per parecchi anni, potete esser sicuri che troverete più critiche che denari

HOME

Associazione Scientifica
"Incontri al Fatebenefratelli"

Dipartimento di Medicina
 U.O.C. di Medicina Interna
 Direttore: Dott. Francesco Sgambato

Approdano all’Università di Milano le teorie elaborate
nel corso degli “Incontri al Fatebenefratelli” di Benevento.

 

Il Dr. Sgambato Francesco, Direttore del Dipartimento di Medicina Interna dell’ Ospedale di Benevento, è stato invitato, dal Professore L. Gattinoni, a tenere una lezione presso il Policlinico di Milano, durante il Congresso Scientifico avente per tema: “Emogasanalisi ed Equilibrio Elettrolitico nei pazienti critici” organizzato dall’Istituto di Anestesia e Rianimazione dell’Università degli Studi di Milano, di cui Gattinoni è il Direttore.

Il Dr. Sgambato ha presentato la sua Relazione dal titolo “L’emogasanalisi ….. senza i logaritmi”, che nell’ambito del tema in questione rappresenta una vera e propria rivoluzione culturale.

Questo nuovo modo di avvicinarsi all’argomento ha semplificato di molto l’approccio a tale importante capitolo della Medicina, che è stato ritenuto finora sempre ostico, e che, per decenni, ha rappresentato un vero e proprio ostacolo alla comprensione di patologie gravi, capaci di mettere in pericolo la vita dei pazienti in situazioni critiche (quali per esempio le insufficienze respiratorie, le insufficienze renali, lo shock, i gravi squilibri acido-base, idro-elettrolitici, osmolari, etc..)..

Notoriamente tale argomento viene studiato da oltre un secolo con una formula chimica che è complessa, di difficile interpretazione e motivo della frequente resa dei Medici nel tentativo di acquisirla nel proprio bagaglio culturale (la famigerata Equazione di Henderson – Hasselbalch, impostata con i logaritmi).

Il Dr Sgambato, nell’ambito dei Seminari di Medicina Interna da lui organizzati a Benevento e dedicati al tema dell’Equilibrio acido-base ed idro-elettrolitico, ha elaborato, con i suoi collaboratori, un modello originale di studio che non prevede più l’utilizzo dei logaritmi e si rifà alla molto più semplice Equazione di Henderson, altrettanto valida e molto più semplice nell’apprendimento e nell’utilizzo.

Questa diversa impostazione, utilissima per i Medici nella pratica clinica, è stata gradualmente accettata dagli Specialisti del settore, che così hanno cominciato ad invitarlo nelle loro sedi professionali, per diffonderne la conoscenza.

In questi ultimi anni le sue teorie, elaborate al Fatebenefratelli di Benevento sotto l’impulso del sempre compianto Professor Vulterini, sono state presentate in numerosi Congressi Nazionali ed in varie sedi ospedaliere ed universitarie.

L’ultimo invito presso l’Università di Milano rappresenta una vera e propria consacrazione ed accettazione del metodo, in un ambiente scientifico di altissimo livello, considerato che il Professor Gattinoni rappresenta uno dei più grandi esperti al mondo in ambito di insufficienza respiratoria, ove ha portato contributi che hanno cambiato il trattamento di questa patologia modificando concretamente la sorte di tantissimi pazienti gravi in condizioni molto critiche.

Il Dr Sgambato, nel corso del Congresso, ha avuto a disposizione un’ora per esporre le sue tesi dinanzi ad un uditorio di specialisti qualificati esperti  del settore, che in discussione hanno mostrato apprezzamento ed accettazione del nuovo metodo proposto.

Ad ulteriore conferma egli è stato successivamente invitato a  tenere la stessa Relazione al Congresso Nazionale degli Anestesisti Rianimatori ove l’argomento è stato accolto con analogo favorevole consenso.

 

Consapevole di insegnare un’arte aspra, Murri ricordava agli studenti che “… c’è non poca gente che arricchisce senza lauree, mentre voi, che siete qui a studiare per parecchi anni, potete esser sicuri che troverete più critiche che denari

HOME

Associazione Scientifica
"Incontri al Fatebenefratelli"

Dipartimento di Medicina
 U.O.C. di Medicina Interna
 Direttore: Dott. Francesco Sgambato

Approdano all’Università di Milano le teorie elaborate
nel corso degli “Incontri al Fatebenefratelli” di Benevento.

 

Il Dr. Sgambato Francesco, Direttore del Dipartimento di Medicina Interna dell’ Ospedale di Benevento, è stato invitato, dal Professore L. Gattinoni, a tenere una lezione presso il Policlinico di Milano, durante il Congresso Scientifico avente per tema: “Emogasanalisi ed Equilibrio Elettrolitico nei pazienti critici” organizzato dall’Istituto di Anestesia e Rianimazione dell’Università degli Studi di Milano, di cui Gattinoni è il Direttore.

Il Dr. Sgambato ha presentato la sua Relazione dal titolo “L’emogasanalisi ….. senza i logaritmi”, che nell’ambito del tema in questione rappresenta una vera e propria rivoluzione culturale.

Questo nuovo modo di avvicinarsi all’argomento ha semplificato di molto l’approccio a tale importante capitolo della Medicina, che è stato ritenuto finora sempre ostico, e che, per decenni, ha rappresentato un vero e proprio ostacolo alla comprensione di patologie gravi, capaci di mettere in pericolo la vita dei pazienti in situazioni critiche (quali per esempio le insufficienze respiratorie, le insufficienze renali, lo shock, i gravi squilibri acido-base, idro-elettrolitici, osmolari, etc..)..

Notoriamente tale argomento viene studiato da oltre un secolo con una formula chimica che è complessa, di difficile interpretazione e motivo della frequente resa dei Medici nel tentativo di acquisirla nel proprio bagaglio culturale (la famigerata Equazione di Henderson – Hasselbalch, impostata con i logaritmi).

Il Dr Sgambato, nell’ambito dei Seminari di Medicina Interna da lui organizzati a Benevento e dedicati al tema dell’Equilibrio acido-base ed idro-elettrolitico, ha elaborato, con i suoi collaboratori, un modello originale di studio che non prevede più l’utilizzo dei logaritmi e si rifà alla molto più semplice Equazione di Henderson, altrettanto valida e molto più semplice nell’apprendimento e nell’utilizzo.

Questa diversa impostazione, utilissima per i Medici nella pratica clinica, è stata gradualmente accettata dagli Specialisti del settore, che così hanno cominciato ad invitarlo nelle loro sedi professionali, per diffonderne la conoscenza.

In questi ultimi anni le sue teorie, elaborate al Fatebenefratelli di Benevento sotto l’impulso del sempre compianto Professor Vulterini, sono state presentate in numerosi Congressi Nazionali ed in varie sedi ospedaliere ed universitarie.

L’ultimo invito presso l’Università di Milano rappresenta una vera e propria consacrazione ed accettazione del metodo, in un ambiente scientifico di altissimo livello, considerato che il Professor Gattinoni rappresenta uno dei più grandi esperti al mondo in ambito di insufficienza respiratoria, ove ha portato contributi che hanno cambiato il trattamento di questa patologia modificando concretamente la sorte di tantissimi pazienti gravi in condizioni molto critiche.

Il Dr Sgambato, nel corso del Congresso, ha avuto a disposizione un’ora per esporre le sue tesi dinanzi ad un uditorio di specialisti qualificati esperti  del settore, che in discussione hanno mostrato apprezzamento ed accettazione del nuovo metodo proposto.

Ad ulteriore conferma egli è stato successivamente invitato a  tenere la stessa Relazione al Congresso Nazionale degli Anestesisti Rianimatori ove l’argomento è stato accolto con analogo favorevole consenso.

 

Consapevole di insegnare un’arte aspra, Murri ricordava agli studenti che “… c’è non poca gente che arricchisce senza lauree, mentre voi, che siete qui a studiare per parecchi anni, potete esser sicuri che troverete più critiche che denari

HOME

Associazione Scientifica
"Incontri al Fatebenefratelli"

Dipartimento di Medicina
 U.O.C. di Medicina Interna
 Direttore: Dott. Francesco Sgambato

Approdano all’Università di Milano le teorie elaborate
nel corso degli “Incontri al Fatebenefratelli” di Benevento.

 

Il Dr. Sgambato Francesco, Direttore del Dipartimento di Medicina Interna dell’ Ospedale di Benevento, è stato invitato, dal Professore L. Gattinoni, a tenere una lezione presso il Policlinico di Milano, durante il Congresso Scientifico avente per tema: “Emogasanalisi ed Equilibrio Elettrolitico nei pazienti critici” organizzato dall’Istituto di Anestesia e Rianimazione dell’Università degli Studi di Milano, di cui Gattinoni è il Direttore.

Il Dr. Sgambato ha presentato la sua Relazione dal titolo “L’emogasanalisi ….. senza i logaritmi”, che nell’ambito del tema in questione rappresenta una vera e propria rivoluzione culturale.

Questo nuovo modo di avvicinarsi all’argomento ha semplificato di molto l’approccio a tale importante capitolo della Medicina, che è stato ritenuto finora sempre ostico, e che, per decenni, ha rappresentato un vero e proprio ostacolo alla comprensione di patologie gravi, capaci di mettere in pericolo la vita dei pazienti in situazioni critiche (quali per esempio le insufficienze respiratorie, le insufficienze renali, lo shock, i gravi squilibri acido-base, idro-elettrolitici, osmolari, etc..)..

Notoriamente tale argomento viene studiato da oltre un secolo con una formula chimica che è complessa, di difficile interpretazione e motivo della frequente resa dei Medici nel tentativo di acquisirla nel proprio bagaglio culturale (la famigerata Equazione di Henderson – Hasselbalch, impostata con i logaritmi).

Il Dr Sgambato, nell’ambito dei Seminari di Medicina Interna da lui organizzati a Benevento e dedicati al tema dell’Equilibrio acido-base ed idro-elettrolitico, ha elaborato, con i suoi collaboratori, un modello originale di studio che non prevede più l’utilizzo dei logaritmi e si rifà alla molto più semplice Equazione di Henderson, altrettanto valida e molto più semplice nell’apprendimento e nell’utilizzo.

Questa diversa impostazione, utilissima per i Medici nella pratica clinica, è stata gradualmente accettata dagli Specialisti del settore, che così hanno cominciato ad invitarlo nelle loro sedi professionali, per diffonderne la conoscenza.

In questi ultimi anni le sue teorie, elaborate al Fatebenefratelli di Benevento sotto l’impulso del sempre compianto Professor Vulterini, sono state presentate in numerosi Congressi Nazionali ed in varie sedi ospedaliere ed universitarie.

L’ultimo invito presso l’Università di Milano rappresenta una vera e propria consacrazione ed accettazione del metodo, in un ambiente scientifico di altissimo livello, considerato che il Professor Gattinoni rappresenta uno dei più grandi esperti al mondo in ambito di insufficienza respiratoria, ove ha portato contributi che hanno cambiato il trattamento di questa patologia modificando concretamente la sorte di tantissimi pazienti gravi in condizioni molto critiche.

Il Dr Sgambato, nel corso del Congresso, ha avuto a disposizione un’ora per esporre le sue tesi dinanzi ad un uditorio di specialisti qualificati esperti  del settore, che in discussione hanno mostrato apprezzamento ed accettazione del nuovo metodo proposto.

Ad ulteriore conferma egli è stato successivamente invitato a  tenere la stessa Relazione al Congresso Nazionale degli Anestesisti Rianimatori ove l’argomento è stato accolto con analogo favorevole consenso.

 

Consapevole di insegnare un’arte aspra, Murri ricordava agli studenti che “… c’è non poca gente che arricchisce senza lauree, mentre voi, che siete qui a studiare per parecchi anni, potete esser sicuri che troverete più critiche che denari

HOME

Associazione Scientifica
"Incontri al Fatebenefratelli"

Dipartimento di Medicina
 U.O.C. di Medicina Interna
 Direttore: Dott. Francesco Sgambato

Approdano all’Università di Milano le teorie elaborate
nel corso degli “Incontri al Fatebenefratelli” di Benevento.

 

Il Dr. Sgambato Francesco, Direttore del Dipartimento di Medicina Interna dell’ Ospedale di Benevento, è stato invitato, dal Professore L. Gattinoni, a tenere una lezione presso il Policlinico di Milano, durante il Congresso Scientifico avente per tema: “Emogasanalisi ed Equilibrio Elettrolitico nei pazienti critici” organizzato dall’Istituto di Anestesia e Rianimazione dell’Università degli Studi di Milano, di cui Gattinoni è il Direttore.

Il Dr. Sgambato ha presentato la sua Relazione dal titolo “L’emogasanalisi ….. senza i logaritmi”, che nell’ambito del tema in questione rappresenta una vera e propria rivoluzione culturale.

Questo nuovo modo di avvicinarsi all’argomento ha semplificato di molto l’approccio a tale importante capitolo della Medicina, che è stato ritenuto finora sempre ostico, e che, per decenni, ha rappresentato un vero e proprio ostacolo alla comprensione di patologie gravi, capaci di mettere in pericolo la vita dei pazienti in situazioni critiche (quali per esempio le insufficienze respiratorie, le insufficienze renali, lo shock, i gravi squilibri acido-base, idro-elettrolitici, osmolari, etc..)..

Notoriamente tale argomento viene studiato da oltre un secolo con una formula chimica che è complessa, di difficile interpretazione e motivo della frequente resa dei Medici nel tentativo di acquisirla nel proprio bagaglio culturale (la famigerata Equazione di Henderson – Hasselbalch, impostata con i logaritmi).

Il Dr Sgambato, nell’ambito dei Seminari di Medicina Interna da lui organizzati a Benevento e dedicati al tema dell’Equilibrio acido-base ed idro-elettrolitico, ha elaborato, con i suoi collaboratori, un modello originale di studio che non prevede più l’utilizzo dei logaritmi e si rifà alla molto più semplice Equazione di Henderson, altrettanto valida e molto più semplice nell’apprendimento e nell’utilizzo.

Questa diversa impostazione, utilissima per i Medici nella pratica clinica, è stata gradualmente accettata dagli Specialisti del settore, che così hanno cominciato ad invitarlo nelle loro sedi professionali, per diffonderne la conoscenza.

In questi ultimi anni le sue teorie, elaborate al Fatebenefratelli di Benevento sotto l’impulso del sempre compianto Professor Vulterini, sono state presentate in numerosi Congressi Nazionali ed in varie sedi ospedaliere ed universitarie.

L’ultimo invito presso l’Università di Milano rappresenta una vera e propria consacrazione ed accettazione del metodo, in un ambiente scientifico di altissimo livello, considerato che il Professor Gattinoni rappresenta uno dei più grandi esperti al mondo in ambito di insufficienza respiratoria, ove ha portato contributi che hanno cambiato il trattamento di questa patologia modificando concretamente la sorte di tantissimi pazienti gravi in condizioni molto critiche.

Il Dr Sgambato, nel corso del Congresso, ha avuto a disposizione un’ora per esporre le sue tesi dinanzi ad un uditorio di specialisti qualificati esperti  del settore, che in discussione hanno mostrato apprezzamento ed accettazione del nuovo metodo proposto.

Ad ulteriore conferma egli è stato successivamente invitato a  tenere la stessa Relazione al Congresso Nazionale degli Anestesisti Rianimatori ove l’argomento è stato accolto con analogo favorevole consenso.

 

Consapevole di insegnare un’arte aspra, Murri ricordava agli studenti che “… c’è non poca gente che arricchisce senza lauree, mentre voi, che siete qui a studiare per parecchi anni, potete esser sicuri che troverete più critiche che denari

HOME

Associazione Scientifica
"Incontri al Fatebenefratelli"

Dipartimento di Medicina
 U.O.C. di Medicina Interna
 Direttore: Dott. Francesco Sgambato

Approdano all’Università di Milano le teorie elaborate
nel corso degli “Incontri al Fatebenefratelli” di Benevento.

 

Il Dr. Sgambato Francesco, Direttore del Dipartimento di Medicina Interna dell’ Ospedale di Benevento, è stato invitato, dal Professore L. Gattinoni, a tenere una lezione presso il Policlinico di Milano, durante il Congresso Scientifico avente per tema: “Emogasanalisi ed Equilibrio Elettrolitico nei pazienti critici” organizzato dall’Istituto di Anestesia e Rianimazione dell’Università degli Studi di Milano, di cui Gattinoni è il Direttore.

Il Dr. Sgambato ha presentato la sua Relazione dal titolo “L’emogasanalisi ….. senza i logaritmi”, che nell’ambito del tema in questione rappresenta una vera e propria rivoluzione culturale.

Questo nuovo modo di avvicinarsi all’argomento ha semplificato di molto l’approccio a tale importante capitolo della Medicina, che è stato ritenuto finora sempre ostico, e che, per decenni, ha rappresentato un vero e proprio ostacolo alla comprensione di patologie gravi, capaci di mettere in pericolo la vita dei pazienti in situazioni critiche (quali per esempio le insufficienze respiratorie, le insufficienze renali, lo shock, i gravi squilibri acido-base, idro-elettrolitici, osmolari, etc..)..

Notoriamente tale argomento viene studiato da oltre un secolo con una formula chimica che è complessa, di difficile interpretazione e motivo della frequente resa dei Medici nel tentativo di acquisirla nel proprio bagaglio culturale (la famigerata Equazione di Henderson – Hasselbalch, impostata con i logaritmi).

Il Dr Sgambato, nell’ambito dei Seminari di Medicina Interna da lui organizzati a Benevento e dedicati al tema dell’Equilibrio acido-base ed idro-elettrolitico, ha elaborato, con i suoi collaboratori, un modello originale di studio che non prevede più l’utilizzo dei logaritmi e si rifà alla molto più semplice Equazione di Henderson, altrettanto valida e molto più semplice nell’apprendimento e nell’utilizzo.

Questa diversa impostazione, utilissima per i Medici nella pratica clinica, è stata gradualmente accettata dagli Specialisti del settore, che così hanno cominciato ad invitarlo nelle loro sedi professionali, per diffonderne la conoscenza.

In questi ultimi anni le sue teorie, elaborate al Fatebenefratelli di Benevento sotto l’impulso del sempre compianto Professor Vulterini, sono state presentate in numerosi Congressi Nazionali ed in varie sedi ospedaliere ed universitarie.

L’ultimo invito presso l’Università di Milano rappresenta una vera e propria consacrazione ed accettazione del metodo, in un ambiente scientifico di altissimo livello, considerato che il Professor Gattinoni rappresenta uno dei più grandi esperti al mondo in ambito di insufficienza respiratoria, ove ha portato contributi che hanno cambiato il trattamento di questa patologia modificando concretamente la sorte di tantissimi pazienti gravi in condizioni molto critiche.

Il Dr Sgambato, nel corso del Congresso, ha avuto a disposizione un’ora per esporre le sue tesi dinanzi ad un uditorio di specialisti qualificati esperti  del settore, che in discussione hanno mostrato apprezzamento ed accettazione del nuovo metodo proposto.

Ad ulteriore conferma egli è stato successivamente invitato a  tenere la stessa Relazione al Congresso Nazionale degli Anestesisti Rianimatori ove l’argomento è stato accolto con analogo favorevole consenso.

 

Consapevole di insegnare un’arte aspra, Murri ricordava agli studenti che “… c’è non poca gente che arricchisce senza lauree, mentre voi, che siete qui a studiare per parecchi anni, potete esser sicuri che troverete più critiche che denari

HOME

Associazione Scientifica
"Incontri al Fatebenefratelli"

Dipartimento di Medicina
 U.O.C. di Medicina Interna
 Direttore: Dott. Francesco Sgambato

Approdano all’Università di Milano le teorie elaborate
nel corso degli “Incontri al Fatebenefratelli” di Benevento.

 

Il Dr. Sgambato Francesco, Direttore del Dipartimento di Medicina Interna dell’ Ospedale di Benevento, è stato invitato, dal Professore L. Gattinoni, a tenere una lezione presso il Policlinico di Milano, durante il Congresso Scientifico avente per tema: “Emogasanalisi ed Equilibrio Elettrolitico nei pazienti critici” organizzato dall’Istituto di Anestesia e Rianimazione dell’Università degli Studi di Milano, di cui Gattinoni è il Direttore.

Il Dr. Sgambato ha presentato la sua Relazione dal titolo “L’emogasanalisi ….. senza i logaritmi”, che nell’ambito del tema in questione rappresenta una vera e propria rivoluzione culturale.

Questo nuovo modo di avvicinarsi all’argomento ha semplificato di molto l’approccio a tale importante capitolo della Medicina, che è stato ritenuto finora sempre ostico, e che, per decenni, ha rappresentato un vero e proprio ostacolo alla comprensione di patologie gravi, capaci di mettere in pericolo la vita dei pazienti in situazioni critiche (quali per esempio le insufficienze respiratorie, le insufficienze renali, lo shock, i gravi squilibri acido-base, idro-elettrolitici, osmolari, etc..)..

Notoriamente tale argomento viene studiato da oltre un secolo con una formula chimica che è complessa, di difficile interpretazione e motivo della frequente resa dei Medici nel tentativo di acquisirla nel proprio bagaglio culturale (la famigerata Equazione di Henderson – Hasselbalch, impostata con i logaritmi).

Il Dr Sgambato, nell’ambito dei Seminari di Medicina Interna da lui organizzati a Benevento e dedicati al tema dell’Equilibrio acido-base ed idro-elettrolitico, ha elaborato, con i suoi collaboratori, un modello originale di studio che non prevede più l’utilizzo dei logaritmi e si rifà alla molto più semplice Equazione di Henderson, altrettanto valida e molto più semplice nell’apprendimento e nell’utilizzo.

Questa diversa impostazione, utilissima per i Medici nella pratica clinica, è stata gradualmente accettata dagli Specialisti del settore, che così hanno cominciato ad invitarlo nelle loro sedi professionali, per diffonderne la conoscenza.

In questi ultimi anni le sue teorie, elaborate al Fatebenefratelli di Benevento sotto l’impulso del sempre compianto Professor Vulterini, sono state presentate in numerosi Congressi Nazionali ed in varie sedi ospedaliere ed universitarie.

L’ultimo invito presso l’Università di Milano rappresenta una vera e propria consacrazione ed accettazione del metodo, in un ambiente scientifico di altissimo livello, considerato che il Professor Gattinoni rappresenta uno dei più grandi esperti al mondo in ambito di insufficienza respiratoria, ove ha portato contributi che hanno cambiato il trattamento di questa patologia modificando concretamente la sorte di tantissimi pazienti gravi in condizioni molto critiche.

Il Dr Sgambato, nel corso del Congresso, ha avuto a disposizione un’ora per esporre le sue tesi dinanzi ad un uditorio di specialisti qualificati esperti  del settore, che in discussione hanno mostrato apprezzamento ed accettazione del nuovo metodo proposto.

Ad ulteriore conferma egli è stato successivamente invitato a  tenere la stessa Relazione al Congresso Nazionale degli Anestesisti Rianimatori ove l’argomento è stato accolto con analogo favorevole consenso.

 

Consapevole di insegnare un’arte aspra, Murri ricordava agli studenti che “… c’è non poca gente che arricchisce senza lauree, mentre voi, che siete qui a studiare per parecchi anni, potete esser sicuri che troverete più critiche che denari

HOME

Associazione Scientifica
"Incontri al Fatebenefratelli"

Dipartimento di Medicina
 U.O.C. di Medicina Interna
 Direttore: Dott. Francesco Sgambato

Approdano all’Università di Milano le teorie elaborate
nel corso degli “Incontri al Fatebenefratelli” di Benevento.

 

Il Dr. Sgambato Francesco, Direttore del Dipartimento di Medicina Interna dell’ Ospedale di Benevento, è stato invitato, dal Professore L. Gattinoni, a tenere una lezione presso il Policlinico di Milano, durante il Congresso Scientifico avente per tema: “Emogasanalisi ed Equilibrio Elettrolitico nei pazienti critici” organizzato dall’Istituto di Anestesia e Rianimazione dell’Università degli Studi di Milano, di cui Gattinoni è il Direttore.

Il Dr. Sgambato ha presentato la sua Relazione dal titolo “L’emogasanalisi ….. senza i logaritmi”, che nell’ambito del tema in questione rappresenta una vera e propria rivoluzione culturale.

Questo nuovo modo di avvicinarsi all’argomento ha semplificato di molto l’approccio a tale importante capitolo della Medicina, che è stato ritenuto finora sempre ostico, e che, per decenni, ha rappresentato un vero e proprio ostacolo alla comprensione di patologie gravi, capaci di mettere in pericolo la vita dei pazienti in situazioni critiche (quali per esempio le insufficienze respiratorie, le insufficienze renali, lo shock, i gravi squilibri acido-base, idro-elettrolitici, osmolari, etc..)..

Notoriamente tale argomento viene studiato da oltre un secolo con una formula chimica che è complessa, di difficile interpretazione e motivo della frequente resa dei Medici nel tentativo di acquisirla nel proprio bagaglio culturale (la famigerata Equazione di Henderson – Hasselbalch, impostata con i logaritmi).

Il Dr Sgambato, nell’ambito dei Seminari di Medicina Interna da lui organizzati a Benevento e dedicati al tema dell’Equilibrio acido-base ed idro-elettrolitico, ha elaborato, con i suoi collaboratori, un modello originale di studio che non prevede più l’utilizzo dei logaritmi e si rifà alla molto più semplice Equazione di Henderson, altrettanto valida e molto più semplice nell’apprendimento e nell’utilizzo.

Questa diversa impostazione, utilissima per i Medici nella pratica clinica, è stata gradualmente accettata dagli Specialisti del settore, che così hanno cominciato ad invitarlo nelle loro sedi professionali, per diffonderne la conoscenza.

In questi ultimi anni le sue teorie, elaborate al Fatebenefratelli di Benevento sotto l’impulso del sempre compianto Professor Vulterini, sono state presentate in numerosi Congressi Nazionali ed in varie sedi ospedaliere ed universitarie.

L’ultimo invito presso l’Università di Milano rappresenta una vera e propria consacrazione ed accettazione del metodo, in un ambiente scientifico di altissimo livello, considerato che il Professor Gattinoni rappresenta uno dei più grandi esperti al mondo in ambito di insufficienza respiratoria, ove ha portato contributi che hanno cambiato il trattamento di questa patologia modificando concretamente la sorte di tantissimi pazienti gravi in condizioni molto critiche.

Il Dr Sgambato, nel corso del Congresso, ha avuto a disposizione un’ora per esporre le sue tesi dinanzi ad un uditorio di specialisti qualificati esperti  del settore, che in discussione hanno mostrato apprezzamento ed accettazione del nuovo metodo proposto.

Ad ulteriore conferma egli è stato successivamente invitato a  tenere la stessa Relazione al Congresso Nazionale degli Anestesisti Rianimatori ove l’argomento è stato accolto con analogo favorevole consenso.

 

Consapevole di insegnare un’arte aspra, Murri ricordava agli studenti che “… c’è non poca gente che arricchisce senza lauree, mentre voi, che siete qui a studiare per parecchi anni, potete esser sicuri che troverete più critiche che denari

HOME

Associazione Scientifica
"Incontri al Fatebenefratelli"

Dipartimento di Medicina
 U.O.C. di Medicina Interna
 Direttore: Dott. Francesco Sgambato

Approdano all’Università di Milano le teorie elaborate
nel corso degli “Incontri al Fatebenefratelli” di Benevento.

 

Il Dr. Sgambato Francesco, Direttore del Dipartimento di Medicina Interna dell’ Ospedale di Benevento, è stato invitato, dal Professore L. Gattinoni, a tenere una lezione presso il Policlinico di Milano, durante il Congresso Scientifico avente per tema: “Emogasanalisi ed Equilibrio Elettrolitico nei pazienti critici” organizzato dall’Istituto di Anestesia e Rianimazione dell’Università degli Studi di Milano, di cui Gattinoni è il Direttore.

Il Dr. Sgambato ha presentato la sua Relazione dal titolo “L’emogasanalisi ….. senza i logaritmi”, che nell’ambito del tema in questione rappresenta una vera e propria rivoluzione culturale.

Questo nuovo modo di avvicinarsi all’argomento ha semplificato di molto l’approccio a tale importante capitolo della Medicina, che è stato ritenuto finora sempre ostico, e che, per decenni, ha rappresentato un vero e proprio ostacolo alla comprensione di patologie gravi, capaci di mettere in pericolo la vita dei pazienti in situazioni critiche (quali per esempio le insufficienze respiratorie, le insufficienze renali, lo shock, i gravi squilibri acido-base, idro-elettrolitici, osmolari, etc..)..

Notoriamente tale argomento viene studiato da oltre un secolo con una formula chimica che è complessa, di difficile interpretazione e motivo della frequente resa dei Medici nel tentativo di acquisirla nel proprio bagaglio culturale (la famigerata Equazione di Henderson – Hasselbalch, impostata con i logaritmi).

Il Dr Sgambato, nell’ambito dei Seminari di Medicina Interna da lui organizzati a Benevento e dedicati al tema dell’Equilibrio acido-base ed idro-elettrolitico, ha elaborato, con i suoi collaboratori, un modello originale di studio che non prevede più l’utilizzo dei logaritmi e si rifà alla molto più semplice Equazione di Henderson, altrettanto valida e molto più semplice nell’apprendimento e nell’utilizzo.

Questa diversa impostazione, utilissima per i Medici nella pratica clinica, è stata gradualmente accettata dagli Specialisti del settore, che così hanno cominciato ad invitarlo nelle loro sedi professionali, per diffonderne la conoscenza.

In questi ultimi anni le sue teorie, elaborate al Fatebenefratelli di Benevento sotto l’impulso del sempre compianto Professor Vulterini, sono state presentate in numerosi Congressi Nazionali ed in varie sedi ospedaliere ed universitarie.

L’ultimo invito presso l’Università di Milano rappresenta una vera e propria consacrazione ed accettazione del metodo, in un ambiente scientifico di altissimo livello, considerato che il Professor Gattinoni rappresenta uno dei più grandi esperti al mondo in ambito di insufficienza respiratoria, ove ha portato contributi che hanno cambiato il trattamento di questa patologia modificando concretamente la sorte di tantissimi pazienti gravi in condizioni molto critiche.

Il Dr Sgambato, nel corso del Congresso, ha avuto a disposizione un’ora per esporre le sue tesi dinanzi ad un uditorio di specialisti qualificati esperti  del settore, che in discussione hanno mostrato apprezzamento ed accettazione del nuovo metodo proposto.

Ad ulteriore conferma egli è stato successivamente invitato a  tenere la stessa Relazione al Congresso Nazionale degli Anestesisti Rianimatori ove l’argomento è stato accolto con analogo favorevole consenso.

 

Consapevole di insegnare un’arte aspra, Murri ricordava agli studenti che “… c’è non poca gente che arricchisce senza lauree, mentre voi, che siete qui a studiare per parecchi anni, potete esser sicuri che troverete più critiche che denari

HOME

Associazione Scientifica
"Incontri al Fatebenefratelli"

Dipartimento di Medicina
 U.O.C. di Medicina Interna
 Direttore: Dott. Francesco Sgambato

Approdano all’Università di Milano le teorie elaborate
nel corso degli “Incontri al Fatebenefratelli” di Benevento.

 

Il Dr. Sgambato Francesco, Direttore del Dipartimento di Medicina Interna dell’ Ospedale di Benevento, è stato invitato, dal Professore L. Gattinoni, a tenere una lezione presso il Policlinico di Milano, durante il Congresso Scientifico avente per tema: “Emogasanalisi ed Equilibrio Elettrolitico nei pazienti critici” organizzato dall’Istituto di Anestesia e Rianimazione dell’Università degli Studi di Milano, di cui Gattinoni è il Direttore.

Il Dr. Sgambato ha presentato la sua Relazione dal titolo “L’emogasanalisi ….. senza i logaritmi”, che nell’ambito del tema in questione rappresenta una vera e propria rivoluzione culturale.

Questo nuovo modo di avvicinarsi all’argomento ha semplificato di molto l’approccio a tale importante capitolo della Medicina, che è stato ritenuto finora sempre ostico, e che, per decenni, ha rappresentato un vero e proprio ostacolo alla comprensione di patologie gravi, capaci di mettere in pericolo la vita dei pazienti in situazioni critiche (quali per esempio le insufficienze respiratorie, le insufficienze renali, lo shock, i gravi squilibri acido-base, idro-elettrolitici, osmolari, etc..)..

Notoriamente tale argomento viene studiato da oltre un secolo con una formula chimica che è complessa, di difficile interpretazione e motivo della frequente resa dei Medici nel tentativo di acquisirla nel proprio bagaglio culturale (la famigerata Equazione di Henderson – Hasselbalch, impostata con i logaritmi).

Il Dr Sgambato, nell’ambito dei Seminari di Medicina Interna da lui organizzati a Benevento e dedicati al tema dell’Equilibrio acido-base ed idro-elettrolitico, ha elaborato, con i suoi collaboratori, un modello originale di studio che non prevede più l’utilizzo dei logaritmi e si rifà alla molto più semplice Equazione di Henderson, altrettanto valida e molto più semplice nell’apprendimento e nell’utilizzo.

Questa diversa impostazione, utilissima per i Medici nella pratica clinica, è stata gradualmente accettata dagli Specialisti del settore, che così hanno cominciato ad invitarlo nelle loro sedi professionali, per diffonderne la conoscenza.

In questi ultimi anni le sue teorie, elaborate al Fatebenefratelli di Benevento sotto l’impulso del sempre compianto Professor Vulterini, sono state presentate in numerosi Congressi Nazionali ed in varie sedi ospedaliere ed universitarie.

L’ultimo invito presso l’Università di Milano rappresenta una vera e propria consacrazione ed accettazione del metodo, in un ambiente scientifico di altissimo livello, considerato che il Professor Gattinoni rappresenta uno dei più grandi esperti al mondo in ambito di insufficienza respiratoria, ove ha portato contributi che hanno cambiato il trattamento di questa patologia modificando concretamente la sorte di tantissimi pazienti gravi in condizioni molto critiche.

Il Dr Sgambato, nel corso del Congresso, ha avuto a disposizione un’ora per esporre le sue tesi dinanzi ad un uditorio di specialisti qualificati esperti  del settore, che in discussione hanno mostrato apprezzamento ed accettazione del nuovo metodo proposto.

Ad ulteriore conferma egli è stato successivamente invitato a  tenere la stessa Relazione al Congresso Nazionale degli Anestesisti Rianimatori ove l’argomento è stato accolto con analogo favorevole consenso.

 

Consapevole di insegnare un’arte aspra, Murri ricordava agli studenti che “… c’è non poca gente che arricchisce senza lauree, mentre voi, che siete qui a studiare per parecchi anni, potete esser sicuri che troverete più critiche che denari

HOME

Associazione Scientifica
"Incontri al Fatebenefratelli"

Dipartimento di Medicina
 U.O.C. di Medicina Interna
 Direttore: Dott. Francesco Sgambato

Approdano all’Università di Milano le teorie elaborate
nel corso degli “Incontri al Fatebenefratelli” di Benevento.

 

Il Dr. Sgambato Francesco, Direttore del Dipartimento di Medicina Interna dell’ Ospedale di Benevento, è stato invitato, dal Professore L. Gattinoni, a tenere una lezione presso il Policlinico di Milano, durante il Congresso Scientifico avente per tema: “Emogasanalisi ed Equilibrio Elettrolitico nei pazienti critici” organizzato dall’Istituto di Anestesia e Rianimazione dell’Università degli Studi di Milano, di cui Gattinoni è il Direttore.

Il Dr. Sgambato ha presentato la sua Relazione dal titolo “L’emogasanalisi ….. senza i logaritmi”, che nell’ambito del tema in questione rappresenta una vera e propria rivoluzione culturale.

Questo nuovo modo di avvicinarsi all’argomento ha semplificato di molto l’approccio a tale importante capitolo della Medicina, che è stato ritenuto finora sempre ostico, e che, per decenni, ha rappresentato un vero e proprio ostacolo alla comprensione di patologie gravi, capaci di mettere in pericolo la vita dei pazienti in situazioni critiche (quali per esempio le insufficienze respiratorie, le insufficienze renali, lo shock, i gravi squilibri acido-base, idro-elettrolitici, osmolari, etc..)..

Notoriamente tale argomento viene studiato da oltre un secolo con una formula chimica che è complessa, di difficile interpretazione e motivo della frequente resa dei Medici nel tentativo di acquisirla nel proprio bagaglio culturale (la famigerata Equazione di Henderson – Hasselbalch, impostata con i logaritmi).

Il Dr Sgambato, nell’ambito dei Seminari di Medicina Interna da lui organizzati a Benevento e dedicati al tema dell’Equilibrio acido-base ed idro-elettrolitico, ha elaborato, con i suoi collaboratori, un modello originale di studio che non prevede più l’utilizzo dei logaritmi e si rifà alla molto più semplice Equazione di Henderson, altrettanto valida e molto più semplice nell’apprendimento e nell’utilizzo.

Questa diversa impostazione, utilissima per i Medici nella pratica clinica, è stata gradualmente accettata dagli Specialisti del settore, che così hanno cominciato ad invitarlo nelle loro sedi professionali, per diffonderne la conoscenza.

In questi ultimi anni le sue teorie, elaborate al Fatebenefratelli di Benevento sotto l’impulso del sempre compianto Professor Vulterini, sono state presentate in numerosi Congressi Nazionali ed in varie sedi ospedaliere ed universitarie.

L’ultimo invito presso l’Università di Milano rappresenta una vera e propria consacrazione ed accettazione del metodo, in un ambiente scientifico di altissimo livello, considerato che il Professor Gattinoni rappresenta uno dei più grandi esperti al mondo in ambito di insufficienza respiratoria, ove ha portato contributi che hanno cambiato il trattamento di questa patologia modificando concretamente la sorte di tantissimi pazienti gravi in condizioni molto critiche.

Il Dr Sgambato, nel corso del Congresso, ha avuto a disposizione un’ora per esporre le sue tesi dinanzi ad un uditorio di specialisti qualificati esperti  del settore, che in discussione hanno mostrato apprezzamento ed accettazione del nuovo metodo proposto.

Ad ulteriore conferma egli è stato successivamente invitato a  tenere la stessa Relazione al Congresso Nazionale degli Anestesisti Rianimatori ove l’argomento è stato accolto con analogo favorevole consenso.