HOME

Associazione Scientifica
"Incontri al Fatebenefratelli"

Dipartimento di Medicina  - 
U.O.C. di Medicina Interna


Primario: Dott. Francesco Sgambato

CHI  SIAMO ?
IL  DIPARTIMENTO

Consiglio Direttivo:

Presidente: Dott. Francesco Sgambato

Vice -Presidente: Dott. Carlo Rinaldi

Segretario Gen.: Dott.ssa Erminia Del Prete

Consiglieri: Dott. Francesco Tomaciello, Dott. Nunzio Marino

Segretario Org. "Incontri": Dott. Luca Milano

Indirizzo: Ospedale Sacro Cuore di Gesù - Fatebenefratelli

                Viale Principe di Napoli 14/A  -  82100 Benevento

Telefono: 0824771111 (centralino)
 0824 771344 oppure 329

Fax: 082447935

e-mail: sgambatof@gmail.com oppure lucamilano@infinito.it

attività scientifiche già svolte

Nuovi Convegni

Dove siamo

Home

Corsi  recenti

Programma del seminario  di giugno  2014

Programma dei corsi del 2014

NEW!    Pubblicazioni

Statuto dell'Associazione

Art. 1.
È costituita una libera ed apolitica associazione Scientifica avente la denominazione di “Incontri al Fatebenefratelli”.

Art. 2.
L’associazione ha finalità esclusivamente scientifiche ed in particolare si prefigge di:
- favorire l’aggiornamento medico professionale in tutti i campi delle scienze mediche e biologiche, con i mezzi ritenuti più idonei (conferenze, pubblicazioni, riviste, biblioteca, etc.);
- promuovere gli scambi culturali a livello nazionale ed internazionale (congressi, viaggi di studio, corsi di frequenza, etc.);
- favorire la qualificazione del personale paramedico.

Art. 3.
L’associazione non ha alcuna finalità di lucro.

Art. 4.
La sede legale dell’associazione è in Benevento, viale Principe di Napoli, n. 14/A, presso l’ospedale S. Cuore di Gesù” – Fatebenefratelli.

Art. 5.
Il fondo sociale dell’associazione è costituito:
- dai contributi dei soci;
- dai proventi delle pubblicazioni, congressi e manifestazioni varie;
- da eventuali lasciti e donazioni.

Art. 6.L’associazione comprende due categorie di soci:
- soci onorari;
- soci ordinari.
Sono soci onorari tutte quelle personalità mediche e non mediche che il Consiglio Direttivo avrà deciso all’unanimità di accogliere.
I soci onorari non versano quote associative. Sono soci ordinari tutti i laureati in medicina od in scienze Naturali che, a domanda scritta e previa presentazione di un socio, verranno ammessi a giudizio insindacabile del Consiglio Direttivo. I soci ordinari sono tenuti al versamento di una quota di ammissione e di una quota annuale che verranno stabilite dal consiglio. I soci che non avranno presentato per iscritto le loro dimissioni entro il 30 novembre di ogni anno saranno considerati soci anche perl’anno successivo.

Art. 7.
La qualità di socio si perde:
- per decesso;
- per dimissione;
- per morosità di due contributi annuali successivi;
- per espulsione per gravi motivi.

Art. 8.
Sono organi dell’associazione:
- l’assemblea
- il consiglio direttivo
- i revisori dei conti

Art. 9.
L’assemblea delibera:
- il bilancio annuale consuntivo e preventivo;
- la nomina del Consiglio Direttivo;
- la nomina dei revisori dei conti;
- gli altri argomenti all’ordine del giorno.

Art. 10.
L’assemblea è convocata dal Consiglio Direttivo, almeno una volta all’anno, mediante comunicazione scritta inviata a ciascun socio, non meno di sette giorni prima della data di convocazione e con l’indicazione degli argomenti all’ordine del giorno. L’assemblea può anche essere convocata su domanda motivata  e firmata da almeno un terzo dei soci. Hanno diritto ad intervenire all’assemblea tutti i soci ordinari in regola con il pagamento della quota annuale, ed i soci onorari. I soci possono farsi rappresentare da altri soci per delega scritta. L’assemblea è presieduta dal Presidente del Consiglio direttivo.

Art. 11.
Il consiglio direttivo si compone di cinque membri consiglieri, eletti dall’assemblea per la durata di cinque anni e rieleggibili. In caso di dimissione o decesso di un consigliere il Consiglio provvede alla sua sostituzione con il primo dei non eletti.

Art. 12.
Il consiglio direttivo nomina nel proprio seno, un presidente, un vice presidente ed un segretario tesoriere.

Art. 13.
Il consiglio si riunisce su convocazione del presidente o di almeno tre dei suoi membri, e comunque almeno una volta all’anno, mediante comunicazione scritta ai consiglieri inviata non meno di sette giorni prima della data prescelta, con la indicazione dell’ordine del giorno.

Art. 14.
Il consiglio direttivo si fa promotore di ogni iniziativa tendente al raggiungimento degli scopi sociali. In particolare compie tutti gli atti di ordinaria e straordinaria amministrazione, con le più ampie facoltà, secondo le indicazioni dell’assemblea; determina la quota di ammissione e la quota annuale dei soci, decide sulle domande di ammissione.

Art. 15.
Il presidente ed, in sua assenza o impedimento, il vice presidente rappresenta legalmente l’associazione ed a lui spetta la firma sociale. Egli solo in caso di urgenza, può esercitare i poteri del consiglio, salvo ratifica da parte di questo alla prima riunione.

Art. 16.
Il segretario tesoriere redige e custodisce i verbali dell’assemblea e del consiglio direttivo, tiene la cassa dell’associazione e redige annualmente i bilanci.

Art. 17.
L’assemblea elegge due revisori dei conti ed un revisore supplente, che durano in carica per la durata del consiglio direttivo e sono rieleggibili. I revisori controllano la contabilità sociale e la consistenza della cassa, ogni qual volta lo ritengano opportuno e verificano il bilancio dandone relazione alla assemblea in sede di approvazione annuale del bilancio medesimo.

Art. 18.
Tutte le eventuali controversie tra i soci o tra i soci e gli organi dell’associazione, saranno sottoposte, con esclusione di ogni altra giurisdizione, alla competenza di tre probiviri, da nominarsi dalla assemblea ed il cui giudizio è inappellabile.

Art. 19.
L’anno sociale ha inizio il 1° gennaio e termina il 31 dicembre.
Il primo esercizio sociale si chiude il 31/12/1982.

Art. 20.
L’eventuale scioglimento dell’associazione deve essere deliberato dall’assemblea che nominerà uno o più liquidatori e delibererà in merito alla devoluzione del patrimonio.

Art. 21.
Per tutto quanto non previsto dal presente statuto valgono le disposizioni di legge in materia.

 

Attività già svolte

Nuovi Convegni

Dove siamo

Home

Corsi  recenti

Programmi dei corsi del 2014

Pubblicazioni